HomeUltimo minutoL’autoironia di Hazard: il belga testimonial di McDonald’s per una nuova linea...

L’autoironia di Hazard: il belga testimonial di McDonald’s per una nuova linea di panini!

Vista la continua attenzione mediatica per la forma fisica di Hazard, con tanto di accuse di essere troppo…”gordo”, ci vuole veramente tanta sana autoironia per accettare di diventare uno dei testimonial…di McDonald’s durante gli Europei!

I calciatori sono spesso ottimi testimonial, perchè non è facile trovare qualcuno di celebre come chi brilla sui campi di tutto il mondo a cui associare la propria immagine. Ecco perchè gli sponsor sono sempre pronti a ricoprire d’oro i giocatori, che a loro volta si legano volentieri a brand celebri. E di certo, vista l’ultima pubblicità di cui è protagonista, non si può negare che Eden Hazard sia un calciatore con un senso dell’umorismo perlomeno particolare. Nella sua situazione, cioè una continua attenzione mediatica per la sua forma fisica, con tanto di accuse di essere troppo…”gordo”, ci vuole veramente tanta sana autoironia per accettare di diventare uno dei testimonial…di McDonald’s durante gli Europei.

TESTIMONIAL – E invece, come spiega AS, è andata proprio così. La nazionale belga ha firmato una partnership con la celebre catena di fast-food, che presenta al suo pubblico i Red Devils Burger, dei panini speciali che saranno a disposizione solo per il periodo della competizione continentale. Di conseguenza, sono diventati testimonial alcuni dei migliori calciatori della squadra di Martinez: De Bruyne, Tielemans e appunto Hazard. Che nella pubblicità spunta con una faccia assai sorpresa alla notizia che ci sono degli hamburger dedicati proprio al Belgio. Una sana dose di autoironia dopo tutte le polemiche che hanno sottolineato come l’amore per il cibo del numero sette del Real Madrid lo porti a una forma non proprio da calciatore. E un buon colpo per McDonald’s, considerando che Hazard lo avevano usato…i rivali.

LEGGENDA – Lo scorso febbraio, alla notizia dell’ennesimo stop di Hazard, Burger King aveva preso la palla al balzo con un post virale. E quando qualcuno si chiedeva “perchè Hazard non si è allenato oggi?”, la risposta è stata semplice: “c’è la promozione da Burger King”. Insomma, quello tra le catene di fast-food e il belga è ormai un rapporto…consolidato. Ma da dove nasce? C’è una ragione assai profonda, che riguarda una partita in nazionale nel 2011. Hazard è stato sostituito al 60′ dall’allora tecnico Georges Leekens e ha ben pensato di uscire non solo dal campo ma proprio dallo stadio. A quanto pare, allora, il ragazzo era andato a mangiare un hamburger con la famiglia mentre Dries Mertens solcava il campo al posto suo. Normale dunque che le grandi aziende…se lo contendano a suon di panini!

ARTICOLI CORRELATI
Continue to the category