HomeUltimo minutoMilan, in Europa nessuno così in alto giovane come te. E col...

Milan, in Europa nessuno così in alto giovane come te. E col Cagliari…

“L’ombrello” Ibra protegge tutti, li svezza, ogni tanto li sgrida e quando il gigante non c’è i ragazzi ballano. In senso buono. Pioli ha schierato l’11 più young della Serie A: contro lo Spezia, il 10 ottobre, il Milan è sceso in campo con un’età media di 22,8 anni. Più in generale, se calcoliamo lo starting XI dei titolari, i rossoneri hanno un’età media di 24 anni e 323 giorni. In termini assoluti è la terza squadra più giovane d’Europa nei primi 5 campionati dopo Nizza e Stoccarda, però è la più giovane a vantare un terzo posto in classifica (anche il Monaco è terzo, ma ha una media di 25 anni e 63 giorni). Tra le prime 10 solamente il Lipsia – nono per anagrafe – è in una posizione di classifica più alta (secondo in Bundesliga con i suoi 25 anni e 203 giorni). Le altre dietro. Il Diavolo quindi è il club messo meglio in classifica tra le otto squadre più giovani del continente. Basta guardare i numeri per intuire il progetto Milan: ’96, ’97, ’98. Niente Superenalotto, bensì carte d’identità e date di nascita della banda Pioli. Hauge e Leao, Kalulu e Gabbia, Tonali e Gigio. Alzano la media i pochi over 30 in rosa. Solo 5: Ibrahimovic (1981), Antonio Donnarumma (1990), Tatarusanu (1986), Kjaer (1989) e Mandzukic (1986). Curiosità: assieme al Bologna di Mihajlovic, il Milan è la rosa ad aver mandato in gol più giocatori U23. Ben 6: guida Leao con 6 squilli, poi Diaz con 4. Chiudono Saelemaekers (2), Hauge (2), Kalulu (1) e Dalot (1).

Avversari—  

Il Cagliari non è da meno. Quarta squadra più giovane d’Italia assieme al Sassuolo (età media di 26,2 anni); quarto club ad aver schierato l’11 iniziale meno anziano in Serie A (24,5, contro il Verona a dicembre). Una sfilza di U23 valorizzati dai due allenatori, Di Francesco e Semplici, soprattutto in difesa: è il caso dei terzini Zappa e Tripaldelli (’99), dei centrali Carboni (2001) e Walukiewicz (2000) e degli esterni Tramoni (2000) e Sottil (’99). Uno di quelli con più minuti giocati. Due gol a referto per l’ex Viola, gli unici da parte di un giocatore al di sotto dei 23 anni. Comprensibile vista la quantità di difensori in rosa, anche se il Cagliari batte il ferro sulla green line. Marin, Cragno, Nandez, Simeone, Deiola. Tutti U25. E a differenza del Milan c’è qualche over 30 in più: Klavan (’85), Godin (’86), Aresti (’86), Nainggolan (’88), Pavoletti (’88), Asamoah (’88) e Ceppitelli (’89). Esperti utili per la lotta salvezza, contrapposti al sogno Champions rossonero.

ARTICOLI CORRELATI
Continue to the category