HomeUltimo minutoIl Verona difende Juric e attacca Sky. E sui social minacce a...

Il Verona difende Juric e attacca Sky. E sui social minacce a Zaccagni

Dopo la lite col giornalista della pay tv la società si schiera col tecnico. Insulti pesanti su Instagram al veronese, in procinto di passare proprio al Napoli

Non si placa la polemica tra Juric, tecnico del Verona, Sky e i tifosi napoletani. Tutto è iniziato quando nel post partita ai microfoni della pay tv l’allenatore serbo ha reagito stizzito alla domanda del giornalista Massimo Ugolini: “Non mi sta bene che si attacchi dicendo che ci siamo impegnati di più contro il Napoli che nelle precedenti partite. Si informi, non ha visto come abbiamo giocato recentemente. Si informi, io non ci sto”.

Nonostante i tentativi di distensione, Juric non si è calmato e ha poi abbandonato l’intervista. A seguire è arrivato un tweet dell’Hellas a difesa del suo allenatore.

“Il Presidente #Setti e Hellas Verona FC, a tutela dei valori sportivi che anche in questa occasione hanno contraddistinto il Club, rimarca l’inopportunità delle domande rivolte in diretta al proprio allenatore nel post-partita di #NapoliVerona”.

Juventini—  

Ovviamente il pareggio del Verona ha fatto felici gli juventini, che grazie all’1-1 del Maradona hanno centrato la qualificazione in Champions scavalcando in extremis la squadra di Gattuso.

Logico quindi che sotto il post Instagram che ritrae i giocatori dell’Hellas festeggiare nello spogliatoio dell’ex San Paolo appaiano numerosi commenti di ringraziamenti da parte dei tifosi bianconeri. Decisamente meno normale e sicuramente meno civili gli insulti di quelli partenopei al post di Zaccagni. Si va dal “se vieni a Napoli l’anno prossimo ti sputo in faccia” a “E ora che avete fatto la partita della vita che c… te ne venuto (sic)? Pezzo di m….”. Mattia la prossima stagione dovrebbe passare al Napoli e in molti gettano benzina sul fuoco proprio per questo: “Va a ca.. statti a verona c….. non lottavi per un c…. e sei venuto a fare la partita della vita. Marcisci a verona che a napoli non ti vogliamo”. Purtroppo ormai non ci si sorprende più di nulla…

ARTICOLI CORRELATI
Continue to the category