HomeUltimo minutoComparazione quote, Bologna-Juventus: la Signora non perde al Dall'Ara dal '98

Comparazione quote, Bologna-Juventus: la Signora non perde al Dall’Ara dal ’98

I bianconeri cercano la qualificazione in Coppa all’ultima giornata, ma devono sperare che Milan o Napoli non vincano

Nel giro di pochi giorni, la stagione della Juventus può assumere un senso totalmente diverso. Il successo contro l’Inter e il successivo pareggio del Milan contro il Cagliari hanno riacceso le speranze di qualificazione in Champions League, pochi giorni più tardi è arrivata la vittoria in finale di Coppa Italia contro l’Atalanta. Pirlo può completare l’opera chiudendo tra le prime quattro: nell’ultimo turno la Signora gioca a Bologna, ma il suo destino dipende anche dalle altre.

LA SITUAZIONE—  

In questo momento, la Juventus è quinta in campionato con un punto di ritardo da Napoli e Milan. Se entrambe vincono, i bianconeri sono in Europa League. Ma i rossoneri sono chiamati a trovare i tre punti sul campo dell’Atalanta, che ha l’ambizione di chiudere al secondo posto dietro l’Inter. Mentre i partenopei ospiteranno il Verona. Insomma, tutto può ancora succedere: la Juventus ha l’obbligo di vincere al Dall’Ara e intanto sperare che una delle due rivali fallisca. I bianconeri possono contare su una straordinaria striscia aperta di successi in Serie A contro i rossoblù, attualmente arrivata a nove: la migliore della Juve contro squadre attualmente nella massima serie.

I NUMERI—  

Ma non solo: il Bologna ha vinto appena una volta nelle ultime trenta partite giocate in casa contro la Juventus. Era il 29 novembre 1998, gli emiliani si imposero con un netto 3-0 con reti di Paramatti, Signori e Fontolan. Un ricordo lontanissimo, da quel momento non c’è stata più gioia per il Bologna al Dall’Ara contro i bianconeri. E dal 2012/13, i rossoblù hanno segnato appena cinque gol in quindici sfide contro la Juventus. Dall’altra parte, però, la formazione allenata da Andrea Pirlo subisce reti da tredici partite consecutive in campionato: non succedeva dall’aprile 2010. Occhio a Federico Chiesa, tra gli uomini più costanti nella stagione bianconera e decisivo nella finale di Coppa Italia con il gol del 2-1: l’ex Fiorentina si scatena contro il Bologna, sua vittima preferita in Serie A con cinque gol.

ARTICOLI CORRELATI
Continue to the category